abilidisabili
http://www.abilidisabili.it/abilidisabili/?p=1184
Export date: Thu Nov 21 23:32:16 2019 / +0000 GMT

Paolo De Vizzi, dalla disabilità al record del mondo di profondità!


L’impresa del Pistorius degli abissi 


De Vizzi resiste venti ore sott’acqua


Il sub, disabile dal 1996, ha realizzato il record del mondo immergendosi al largo di Nardò fino a nove metri di profondità con la sedia a rotelle che ha lasciato andare sul fondo. «Il mare non ha barriere», ha detto quando è tornato in superficie


Paolo De VizziPaolo De Vizzi

di  Fabio Di Todaro


NARDÓ (Lecce) - È il Pistorius dei fondali, senza nulla da invidiare al campione paralimpico sudafricano. Paolo De Vizzi, tarantino di 38 anni, è infatti riuscito a collezionare un’impresa. Si è immerso a largo di Nardò, in località Santa Caterina, fino a nove metri, distanza non impossibile, ma ci è rimasto per venti ore in cui è riuscito a fare di tutto. Il record, però, non è una novità assoluta. Il primo, infatti, risale a giugno del 2011, quando De Vizzi raggiunse 62,30 metri di profondità e raccontò poi l’azione ai microfoni di “Linea Blu”.


LA STORIA – Dal 1996, a causa di un incidente stradale e nonostante la riabilitazione al centro di Montecatone (Imola) che gli ha permesso in recuperare in parte la sua abilità, i suoi movimenti dipendono quasi esclusivamente da una sedia a rotelle. Tranne quando è immerso nell’acqua: lì Paolo De Vizzi si trasforma e diventa un campione d’immersione in profondità con bombole caricate ad aria. Una qualità che lo spinge a misurarsi con il campione del mondo della specialità, Martino Florio, paraplegico di Acireale, che nel 2006 scese fino a 59 metri di profondità. «Il mare è sempre stato una passione», ricorda oggi De Vizzi. «A sei anni andavo già a pescare polpi con i miei genitori e dopo l’incidente i medici non mi davano più di una settimana di vita. Questa è la mia risposta: avevo voglia di vivere e ci ho messo poco a rianimarmi».


L’ULTIMA IMPRESA – De Vizzi si è alimentato con un sondino, cibandosi di frutta. Dopodiché, si è dedicato agli hobby: ha letto fumetti, giocato a dama, fatto un giro sulla moto subacquea, documentato il record con un video e sorseggiato simbolicamente un caffè con gli amici della “Diving Costa del Sud” che lo hanno supportato nella rincorsa al secondo record personale. Sulla secca di Santa Caterina Paolo è sceso con a fianco la carrozzina, ma poi l’ha lasciata andare: a dimostrazione delle pari opportunità. «Perché il mare non ha barriere», ha ripetuto a testa alta davanti ai microfoni, dopo aver lasciato la disabilità negli abissi. Con lui, ad assisterlo nelle operazioni tecniche, gli istruttori Andrea Costantini (il suo preparatore), Alberto LitumIrene De Mitry e Matteo Ciccarese, che si sono alternati con turni di due ore. Appuntamento alla prossima immersione.
dal sito http://www.ilvostro.it




[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=qCCkhEPPpBY[/youtube]

www.paolo-devizzi.it/


un altro sito di interesse


http://news.centrodiascolto.it/video/tg2/2012-07-29/questioni-sociali/alle-grazie-nel-golfo-di-la-spezia-la-sesta-edizione-della-ma

Post date: 2012-07-29 16:59:03
Post date GMT: 2012-07-29 16:59:03

Post modified date: 2012-07-31 17:12:35
Post modified date GMT: 2012-07-31 17:12:35

Export date: Thu Nov 21 23:32:16 2019 / +0000 GMT
This page was exported from abilidisabili [ http://www.abilidisabili.it/abilidisabili ]
Export of Post and Page has been powered by [ Universal Post Manager ] plugin from www.ProfProjects.com